Stai vedendo 4 articoli - dal 16 a 19 (di 19 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #3936

    Luciano
    Partecipante

    Ho modificato leggermente il tuo schema e il procedimento per la taratura, faccio altre prove e poi ti faro’ sapere

    Ho scritto uno Script per il sensore SEN0189 e ho dovuto usare i valori in uscita dalla scheda che sono direttamente proporzionali alle variazioni sul sensore

    Ho provato a scriverne un’altro usando i valori in uscita dal sensore ma non ho concluso nulla perche i valori sono inversamente proporzionali, cioe quando aumenta la torbidita diminuisce il valore, mi puoi aiutare
    Ti invio il grafico ottenuto all’uscita del sensore e lo Script scritto

    Ti ringrazio molto

    #3938

    theremino
    Amministratore del forum

    L’ultimo schema che ho presentato deve dare valori che crescono quando sale la torbidità.
    Ma hai notato che nell’ultimo schema ho specificato che il sensore va rimesso come in origine?
    Hai ripristinato il sensore come era in origine, cioè con il foto-transistor verso il 3.3 volt positivo?

    E magari dimmi come hai modificato lo schema, e perché?

    #3946

    Luciano
    Partecipante

    Il sensore e’ come uscito dalla fabbrica e lo schema usato e’ la versione migliorata e semplificata, l’unica differenza e’ che ho alimentato il tutto con lo stabilizzatore a 5V.

    Ti invio lo schema con la mia modifica, come vedi ho aggiunto una resistenza da 2,2K all’uscita del sensore, e il trmmer dello zero e’ regolato tutto inserito. Ho fatto questo perche se regolavo lo zero a qualche centinaio di mV (sono partito dalla regolazione da 200mV fino a 1V.) con il gain al massimo avevo una variazione tra 0 e 1000NTU molto bassa nell’ordine di 40/80 mV

    Per la taratura dei 1000 NTU ho usato la mia “soluzione” e regolato il gain per avere 3100 mV all’uscita della scheda, per lo 0 NTU ho usato acqua bidistillata, all’uscita della scheda ho 2348 mVmodifica taraturamodifica

    #3949

    theremino
    Amministratore del forum

    Utilizzare il 5 volt non determina problemi.
    Il resistore da 2.2 k non può che ridurre la sensibilità, non aumentarla.
    Tenere R1 al massimo non va bene (eventualmente va cambiato con 10K o più).
    Avere 2 o 3 volt alla uscita non va bene, devi partire da circa 100 millivolt con 0 NTU e questa tensione deve salire man mano che la torbidità aumenta.
    Se non riesci a regolare per 100 mV con 0 NTU allora vuol dire che il transistor riceve poca luce. (Il LED è puntato bene? Il foto-transistor funziona bene ed ha il collettore ed emettitore non invertiti?)
    Se non riesci a regolare per 100 mV con 0 NTU, allora potresti aumentare il valore del trimmer dello zero a 10K o anche a 47K.
    Con 2 o 3 volt in uscita fai lavorare il 358 vicino alla saturazione e quindi lavora in modo strano e forse questo è il motivo per cui hai il segnale invertito.

    Lo schema è giusto e la tensione di uscita deve aumentare quando aumenti la torbidità
    – Aumentando la torbidità il fototransistor riceve meno luce
    – Quindi il fototransistor fa passare meno corrente
    – Quindi la tensione sull’ingresso negativo del 358 tende a scendere
    – Quindi la tensione sulla uscita tende a salire

    Per me dovresti:
    Eliminare il resistore da 2.2 K.
    Regolare R1 per 100 mV circa con 0 NTU .
    Se il guadagno non ti basta aumenterai R4 magari a 100k, o anche a 1 mega .
    Più alzi R4 e più aumenta il guadagno ma diventerà anche più difficile regolare R1 (che deve sempre essere regolato per 0 BTU = 100mV).

    Se non riesci a farlo funzionare
    Scrivimi a “engineering chiocciola theremino punto com”, così ci parleremo per telefono o Skype e lo metteremo a posto.

Stai vedendo 4 articoli - dal 16 a 19 (di 19 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.