Stai visualizzando 8 post - dal 153 a 160 (di 210 totali)
  • Autore
    Post
  • #8697
    Avataroriolo20
    Partecipante

    Salve, senza divulgarmi troppo, ma insieme a due miei amici, sopratutto loro due abbiamo tentato di utilizzare la ESP8266 con Arduino sia Nano che UNO senza alun risultato positivo.
    Opinione comune e che la ESP 8266 dialoga si con un server ma non con Arduino, Nel caso qualcuno del forum abbia fatto esperienze positive in tal senso Arduinoi/ESP 8266 trasferimento dati li condivida con noi tutti. Grazie

    #8699
    gvsoftgvsoft
    Partecipante

    Ciao,
    Non capisco il tuo messaggio: Esp8266-1 o altri si connette in rete utilizzando il protocollo wifi e fin qui non ci sono problemi se non quelli per errori di programmazione o di connessione. L’esp ha due pin RX/TX (valori di tensione 3,3V !!). A mio parere per connetterlo ad un nano o arduino_1 devi: 1) portare Tx/TX a valori di 5V oppure con partitore di tensione, 2) L’esp per dialogare con Arduino deve avere uno sketch caricato che effettui il dialogo sulla sua porta seriale connessa a sua volta con 2 pin di arduino utilizzando la libreria Software_Serial su arduino dato che questo utilizza i suoi pin rx/tx standard sui D0/D1. Esp deve essere programmato tramite l’IDE di arduino configurando la scheda “esp8266 STANDARD” (se non ricordo male) e deve essere messo in condizione di accettare la programmazione altrimenti non caricherà mai lo sketch. .
    Se hai fatto già tutto questo allora il problema è un altro. A cosa ti serve far dialogare Arduino con ESP ?
    Posta eventuali sketch.
    Tutto ciò se ho capito il tuo problema.

    gvsoft

    #8701
    gvsoftgvsoft
    Partecipante

    Oriolo
    attento: i due pin RX/TX dell’ ESP servono anche per il caricamento dello sketch all’atto della compilazione, quindi NON devi connetterli ad una scheda Arduino mentre carichi lo sketch sull’esp.
    gvsoft

    #8711
    Picmicro675Picmicro675
    Moderatore

    Mi interessa il discorso, visto che magari non si è ancora trovato un blog o documento valido che dice tutta la storia.
    Infatti si parla di uno sketch che non è arduino a gestire l’ESP. bensì è uno sketch compilato e scritto in ESP. Il discorso di comunicazione tra arduino è ESP è problematica, ma sono pochi che hanno dato la soluzione. Il fattore principale è che ESP esce di fabbrica programmato a 115`200 baud, la difficoltà di tenere una connessione su UART con arduino è quasi impossibile e si arriva a perdere il sincronismo con caratteri sballati.
    Allora si deve abbandonare l’idea di prendere arduino e collegare un ESP-01 così com’è. Si deve armarsi di pazienza e caricare uno sketch su ESP che ne permetta la comunicazione a livelli UART più bassi, oppure optare a comunicare tramite bus I2C. Forse si riesce a far bastare anche con i pullup sulla tensione dei 3,3 V. ma con poco rischio si potrebbe anche mettere i pullup sui 5V, suppongo che l’MCU espressif ha i diodi di clamp sulle porte.

    #8718
    Just4FunJust4Fun
    Partecipante

    Forse mi sono perso qualche cosa, ma francamente non vedo nessun problema a collegare uno ESP qualsiasi ad un altro processore tramite seriale, fatto salvo il rispetto dei livelli logici e del “protocollo”.
    Se può essere di aiuto tempo fa avevo fatto una schedina con un modulo ESP8266-1 con incluso il convertitore USB-seriale ed il circuito di autoreset per Arduino IDE qui.

    #8720
    Picmicro675Picmicro675
    Moderatore

    Scusa Just4Fun, ma cosa centra?
    La board è carina e uno magari ci può fare quasi quanto un arduino Nano. Il discorso si impronta su cosa s’è messo in cantiere e i risultati attesi.
    Bene, non è un grande sconvolgimento se per caso si volesse cambiare l’hardware, del resto la spesa di un Nano, RTC e ESP-01 è contenuta. Si tratta di arrivare al punto di collegare ad un sito NTP o http, per poter riallineare l’orario dell’orologio coi nixie.
    Ci sto provando anch’io, colto dalla spasmodica curiosità, volendo vedere se le mie supposizioni sono fattibili. Al momento non sembra che il firmware di ESP-01 offra il metodo di potersi collegare ad un sito per rilevare l’orario. Già c’è da far fronte al problema di perdita caratteri tra Arduino e ESP. direi che si può migliorare abbassando la configurazione del baudrate di ESP.
    Visto che OP è ancora a girare per capire come si scrive uno sketch, sarei della opinione di rimanere nel metodo più semplice. Nel caso estremo OP si trova un amico per programmare il sistema. Visto che il periodo non è favorevole, la cosa è ancora un ripida salita di apprendimento.

    #8730
    Just4FunJust4Fun
    Partecipante

    @Picmicro675:
    era solo per eventuali spunti a livello di schema elettrico di come aggiungere “utilities” comode come il circuito di autoreset al modulo ESP8266-01 che di per se ne è sprovvisto…

    Tra l’altro, guardando con un attimo di calma l’ultimo schema postato, direi che forse varrebbe la pena di valutare di sostituire entrambi i moduli (Arduino nano + ESP8266-01) con un unico modulo di tipo Node-MCU, che non è altro che un ESP8266 con più GPIO. In questo modo si semplificherebbe il SW in quanto avrei una sola MCU che fa tutto. Ovviamente bisogna fare attenzione ai livelli che devono essere a 3.3V.

    #8744
    Picmicro675Picmicro675
    Moderatore

    @just4fun
    Si può usare un IO-expander che prende l’I2C a 3,3 V mentre è alimentato a 5V e le uscite come tali a 5 V?
    Noto da fogli dati che per gli ingressi si accetta un valore basso da Vss a 0,2 Vdd massimo, un livello alto da 0,8 Vdd a Vdd. Allora se abbiamo 5V per il livello basso si deve avere almeno 1 V e il livello alto almeno 4V.

    Secondo le specifiche mi pare di capire che è critico fare un circuito con questo metodo. Forse si potrebbe anche provare a mettere i pullup ai 5V. con la speranza che i diodi interni dell’IO-expander si prendono il resto della tensione in eccesso. Che potrebbe essere nell’ordine di

    (5 – 3,3) / 4700 = 0,36 mA

    (magari un po di più se si usa pullup con minore resistenza)

    Vorrei far notare che nelle mie esperienze, prodotti Microchip come i PIC, un livello di un dispositivo alimentato a 3,3 V viene preso comunque. Prove fino a 57600 su UART.

Stai visualizzando 8 post - dal 153 a 160 (di 210 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.