Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 36 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6600

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Si ma non doveva essere sulla linea a 5V?

    #6602

    Amilcare
    Amministratore del forum

    La resistenza sensore va bene anche da 0,1 ohm tanto lo operazionale funziona uguale anche con tensioni così basse in ingresso. Alla massima corrente avrai una caduta di 0.15V e la dissipazione sarà di 1/4W

    #6604
    Avatar
    Solideo
    Partecipante

    Sia per i 5V che per i 12V, ora questo lo avevo fatto per la 12V se può andare bene allora faccio i conti per la 5V.
    Quindi i conti sono giusti anche per quanto deve dissipare il transistor?

    • Questa risposta è stata modificata 2 settimane, 4 giorni fa da Avatar Solideo.
    • Questa risposta è stata modificata 2 settimane, 4 giorni fa da Avatar Solideo.
    #6607

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Usa un diodo per il riferimento di tensione per la corrente, ci fai scorrere 10mA poi parti da 0,7V come riferimento per il partitore fatto con una resistenza da 12k con una in serie da 3k3, ai capi di quest’ultima hai 150mV per una corrente di intervento di 1,5A

    #6609

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Considera però che la massa è comune sia su 5V che su 12V e rischi che non funzioni bene

    #6613
    Avatar
    Solideo
    Partecipante

    Ok, farei un riepilogo della situazione:
    La fonte di alimentazione è un alimentatore atx da computer.
    Le linee che vorrei limitare sono quella a 12V e 5V, la 3.3V vedrò.
    Sono partito dall’idea di fare 2 circuiti diversi uno per la 12V e uno per la 5V, sia come componenti che come schema.
    Purtroppo queste sono cose che non ho studiato, quindi leggo cerco informazioni e chiedo aiuto, purtroppo sono anche consapevole che leggo degli sfondoni, ma non potendo confutarli li devo prendere per buoni e questo a volte porta fuori strada, chiedo venia per ciò.
    Per quanto riguarda al riferimento di 0.7V cosi:

    ++++ Caricamento immagine FidoCad ++++
    vedi sorgente fidocadJ Zoom fidocad

    Considera però che la massa è comune….

    Questa non la capisco.

    #6617

    Amilcare
    Amministratore del forum

    questo intendevo

    ++++ Caricamento immagine FidoCad ++++
    vedi sorgente fidocadJ Zoom fidocad

    per il resto se ne parla dopo cena quando rientro in casa

    #6619

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Nella fretta avevo messo il diodo al contrario

    ++++ Caricamento immagine FidoCad ++++
    vedi sorgente fidocadJ Zoom fidocad
    • Questa risposta è stata modificata 2 settimane, 3 giorni fa da  Amilcare.
    • Questa risposta è stata modificata 2 settimane, 3 giorni fa da  Amilcare.
    #6622
    Avatar
    Solideo
    Partecipante

    Capito

    #6633

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Vedo oggi se è possibile fare uno schema con tutti i crismi per avere protezione individuale sui rami positivi con le tre tensioni individuali. Va anche tenuto conto che la caduta di tensione deve essere minima e non è possibile fare il discorso sul ramo negativo in quanto ogni circuito che si rispetti che usa più di una tensione ha la massa in comune perciò non puoi controllare gli assorbimenti su quella Linea. Non sapresti da dove viene l’assorbimento, potresti controllare solo la somma degli assorbimenti senza sapere se ad esempio una linea assorbe due Ampere ed una nulla non interverrebbe la protezione se fissata ad 1,5A a ramo.

    #6635

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Ci ho scritto un articolo sul monitoraggio delle correnti sul ramo positivo, so di cosa sto parlando. Lo schema è leggermente più complesso del tuo ma non più di tanto. Devo solo trovare il tempo per fare tutto.

    #6639
    Avatar
    Solideo
    Partecipante

    GRAZIE, è d’obbligo il maiuscolo, per il tempo che ci dedichi.
    Proprio perchè non è nelle mie possibilità una regolazione sul ramo positivo ero andato su quello negativo, consapevole del fatto che avrei usato 1 sola linea alla volta, quindi o solo il 12V o solo il 5V.
    Però poter avere una limitazione sul ramo positivo e cosi poter sfruttare più linee in contemporanea è tutto grasso che cola.

    #6641

    Amilcare
    Amministratore del forum

    SCHEMA COMPLETO

    ++++ Caricamento immagine FidoCad ++++
    vedi sorgente fidocadJ Zoom fidocad

    Da notare la differenza tra la linea a 12V rispetto alle altre tensioni, tale complicazione è dovuta alla composizione interna dell’operazionale che non tollera in ingresso tensioni prossime alla alimentazione,
    Internamente tali ingressi fanno capo a dei transistor PNP e se non si ha almeno una tensione di 1,5V inferiore alla alimentazione generale tali transistor non sono polarizzati. In compenso tali transistor garantiscono il perfetto funzionamento anche con tensioni in ingresso di qualche microvolt. Ho previsto una uscita per ogni linea che mi da l’effettivo assorbimento in misura di 1V ogni A assorbito, se serve può essere usata. L’operazionale va bene un comune LM358 per ogni linea oppure lo LM324 ha le medesime caratteristiche ma ha al suo interno 4 operazionali invece di 2. Per il Mosfet va cercato un canale P essenzialmente “LOGIC LEVEL” altrimenti si corre il rischio di non riuscire a pilotarlo con 3 o 5V di alimentazione disponibili

    • Questa risposta è stata modificata 2 settimane, 2 giorni fa da  Amilcare.
    • Questa risposta è stata modificata 2 settimane, 2 giorni fa da  Amilcare.
    #6644
    Avatar
    Solideo
    Partecipante

    Come mosfet avrei trovato questo:
    IRLU9343PBF
    Quindi all’uscita potrei mettere un voltmetro cosi da leggere l’assorbimento.
    Se pensi che il transistor può andare bene, potrei ordinarlo e provare il tutto.

    #6646

    Amilcare
    Amministratore del forum

    Si può andare, ho studiato i grafici del componente e già con 3V sono garantiti 2A in uscita

Stai vedendo 15 articoli - dal 16 a 30 (di 36 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.