#6764
AmilcareAmilcare
Amministratore del forum

Più è alta e in teoria minori sono le correnti di magnetizzazione sul nucleo, i vantaggi sono riduzione della sezione della ferrite e minori capacità di filtro.
Di contro una frequenza maggiore non sempre è tollerata dal mosfet che ha bisogno di tempo per caricare/scaricare la capacità di gate e raggiungere lo stato di on/off. Di fatto si riduce il tempo utile del pwm. Ad esempio se tu hai una frequenza di funzionamento di 100kz significa che hai in totale 10uS tra on ed off e se il mosfet dovesse stare ad on per 2uS significa che se hai un tempo di salita di 1uS avresti il tempo di conduzione dimezzato. Figurati poi con i nuovi convertitori integrati che arrivano a funzionare a 1MHz quello che potresti avere.