#2878
AvatarMcFly77
Partecipante

salve, dico un pò “la mia”….
sembra che il futuro “veda” quasi esclusivamente automotive elettrico….
ci sono già case automobilistiche che per esempio hanno tolto dai listini le auto con motori a gasolio …(causa dieselgate??mah!)

poco tempo fa leggevo un articolo di una prova su una nota rivista automobilistica (non faccio nomi…), ed il resoconto finale era che, almeno in italia, la mobilità elettrica non è fatta per “gite” veloci alla “mordi e fuggi” a meno di non armarsi di tanta tanta santa pazienza, organizzare minuziosamente il viaggio per riuscire a ricaricare le batterie nei punti dove ci sono le colonnine (sperando di non trovarle occupate o guaste….). considerando anche il fatto che si deve essere molto cauti col piede sull’acceleratore, e pure ridurre al minimo i consumi interni…figuriamoci se per lavoro si può usare un mezzo elettrico…

recentemente ho sentito al bar qui dalla mie parti di qualcuno che ha preso una tesla, e per caricarla in zona trova per esempio la stazione di ricarica (pare gratis!) in un hotel vicino..mah!

se avete voglia poi, guardatevi una recente puntata della trasmissione Report (nei canali rai, su raiplay o sul sito della trasmissione si può rivedere la puntata) dove si parla proprio delle batterie per le auto elettriche, e….c’è il rovescio della medaglia e non è tutto oro quel che luccica….: la produzione di batterie per il (previsto) futuro parco auto e-mobility non è poi così eco-sostenibile come ce la raccontano…purtroppo!
non ricordo esattamente la zona, ma in sud America pare che delle multinazionali stanno devastando un intero eco sistema naturale (fin’ora incontaminato) per ricavarne litio per appunto produrre le batterie….
ecco se per poter viaggiare senza “inquinare” (???) una zona naturale del nostro bel pianeta deve essere devastata….

ma come in tutte le cose…bisogna avanzare, produrre, e via di consumismo per arricchire ancora di + chi oramai non sa nemmeno dove depositare tutti i suoi soldoni…. 🙁

a voi il link per vedere la puntata: Diamoci una scossa

ciao a presto!